“La vera conoscenza è
l’esperienza consapevole.”

Tecniche energetiche

TRĀTAKA



Questa tecnica, chiamata anche "Fissazione dello sguardo" fa parte delle antiche tecniche di purificazione dell'Hatha yoga. Secondo i testi antichi dello yoga è una tecnica di grande potere: la Gheranda-samhitā afferma che il Trātaka previene le malattie degli occhi e sviluppa la chiaroveggenza, mentre l'Hathayogapradīpikā sostiene che, oltre essere un toccasana per le malattie della vista, questa tecnica distrugge l'indolenza e gli altri vizi mentali. Preparatevi per l'esecuzione di questa tecnica sedendo in posizione di meditazione a gambe incrociate, oppure su una sedia con la schiena ben eretta e non appoggiata allo schienale, guardate la fiamma di una candela, posta a una certa distanza, fissandola a lungo, senza mai distogliere lo sguardo e senza battere le ciglia, fino a quando gli occhi iniziano a lacrimare. La stessa tecnica si può eseguire osservando il sole all'alba, con prudenza e per un breve periodo, facendo attenzione a evitare i danni che potrebbero derivare da un'osservazione prolungata del disco solare, oppure osservando la fotografia di un Santo e fissando i suoi occhi. Quest'ultima variante è, secondo la mia esperienza, la più efficace e consigliabile poiché consente di sviluppare una maggiore sintonia con una grande Anima e di riceverne l'aiuto, quando necessario.

Di Bruno Malatesta - Copyright 2013 – Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale con ogni mezzo, anche elettronico, senza autorizzazione scritta dell'autore.